STUDIO LEGALE SCIALANCA
' Al vostro fianco per tutelarvi '
Vai ai contenuti

Menu principale:

Attività > Diritto Civile > Famiglia

Divorzio congiunto

  • È la richiesta dei coniugi, già separati, di ottenere su ricorso congiunto la pronuncia giudiziale dello scioglimento del matrimonio civile o della cessazione degli effetti civili del matrimonio concordatario (cioè celebrato con il rito religioso e trascritto).
  • Può essere richiesto, di regola, trascorsi 3 anni dalla udienza destinata al tentativo di conciliazione nel procedimento di separazione (consensuale o giudiziale), quando la pronuncia di separazione o il decreto di omologa siano divenuti definitivi.
  • I coniugi devono trovarsi completamente d’accordo riguardo alle condizioni di divorzio. Se tra i due coniugi non sussiste l’accordo, è necessario avviare un divorzio giudiziale.
  • La domanda di divorzio può essere presentata dai coniugi dopo sei mesi dall’udienza nei casi di separazione consensuale o dodici mesi se la separazione sia stata giudiziale.
  • Al fine di ottenere il divorzio, la legge prevede che dal momento della separazione legale non ci sia stato un ricongiungimento sentimentale e materiale tra i coniugi.
  • Il divorzio congiunto può essere presentato alternativamente nel tribunale di residenza di uno dei coniugi, e la coppia può essere rappresentata da un unico avvocato.

Tra i principali ambiti nei quali si manifesteranno tali  mutamenti della situazione giuridica si segnalano:

  • Questioni patrimoniali relative alla comunione e ai beni acquistati in comune e i diritti successori

  • Diritto al mantenimento per l'ex coniuge

  • Assegnazione della casa familiare

  • Affidamento dei figli ed il loro mantenimento.



Assistenza legale per causa di divorzio

Lo Studio legale Scialanca, supporta il Cliente in ogni situazione, garantendo una consulenza legale qualificata e mirata in tutti i profili del diritto di famiglia.


Privacy Policy
P.I. 0103890701000
Torna ai contenuti | Torna al menu