header scialanca studio legale
Vai ai contenuti

Menu principale:

ATTIVITA' > DIRITTO TRIBUTARIO

Strisce blu multe comunali

multe comunali

Definizione:
  • Le strisce blu, rappresentano zone comunali, in cui la sosta dei veicoli è soggetta al pagamento di una somma di denaro. In caso d’infrazione, è possibile impugnare il verbale.

Conseguenze del mancato pagamento:

  • Il mancato pagamento della tariffa di sosta costituisce una violazione del Codice della Strada e l’accertamento può essere effettuato sia dalle autorità di polizia che dagli ausiliari al traffico delegati a questa funzione.

Quando la multa si può contestare:

  • Una recente sentenza della Cassazione secondo cui non si può elevare la multa per il mancato pagamento sulle strisce blu a chi invece acquista il ticket e poi dimentica di esporlo o lo mette in un posto poco visibile al vigile.

  • La multa comminata per parcheggio sulle strisce blu, è illegittima qualora l’utente, non abbia potuto provvedere al pagamento, per malfunzionamento del parchimetro;

  • E' illegittima la sanzione comminata dagli ausiliari del traffico, che dipendano da società terze, qualora sia scaduta la Convenzione con cui il Comune conceda alla società convenzionata, il potere di controllo ed accertamento delle infrazioni sui parcheggi blu.

  • Qualora il verbale di accertamento, non riporti le indicazioni in ordine al procedimento con cui è stata deliberata l’istituzione dell’area di parcheggio a pagamento , questo comporta la violazione del diritto di difesa del soggetto, garantito dall’art. 24 Costituzione;

  • Se le strisce blu non si vedono si può contestare la multa.


Motivi per richiedere l'annullamento della multa:
  • L'utente, ove non ci siano altri dispositivi nelle vicinanza, potrà ottenere l’annullamento, dimostrando l’impossibilità del pagamento, ad esempio fotografando la macchinetta guasta oppure attraverso la testimonianza delle persone presenti.

  • Motivo d’impugnazione, è rappresentato dal mancato adeguamento del parchimetro all’utilizzo del bancomat, in quanto dal 2016, la legge impone ai gestori di servii pubblici, come i parcheggi sulle strisce di blu, di consentire il pagamento attraverso strumenti telematici quali bancomat o carte di credito.

Come contestare la multa:

In caso di violazione alla normativa sui strisce blu, è possibile contestare la multa, proponendo ricorso dinanzi:

  •  al Giudice di Pace entro 30 giorni dal ricevimento della raccomandata;
  •  al Prefetto, nel termine di 60 giorni dalla notifica;


Importante da leggere:

  • Il parcheggio su strisce blu non è gratis nemmeno per coloro che sono titolari di contrassegno disabili  
    E’ ciò che è stato chiarito dalla Corte di Cassazione con sentenza n. 13851 del 21.03.2017:
    con il contrassegno disabili non è possibile parcheggiare gratis sulle strisce blu.


  • La Cassazione ribadisce: sono illegittime le multe su strisce blu se non ci sono aree di parcheggio gratuite.



    

Il primo parere legale è gratuito

assistenza legale
  • Lo Studio Legale Scialanca, offre anche un primo incontro gratuito, finalizzato ad inquadrare la situazione, consentire la reciproca conoscenza e fornire nel rispetto della normativa vigente, un preventivo chiaro e trasparente per l’attività da svolgere nel suo interesse. Il colloquio avviene a scelta del Cliente e secondo la disponibilità dell’agenda degli avvocati, presso lo Studio sito in:
    Albano Laziale, Corso Matteotti n°149   

Prenota subito il tuo primo incontro gratuito, chiama il: 3288263025


In alternativa, è possibile richiedere un primo parere legale gratuito,
        utilizzando il MODULO presente in questa pagina.







Privacy Policy
map studio legale scialancaCorso Matteotti,149 - Albano Laziale (Rm) - telefono studio legale scialanca 06.93.23.167 - 328.82.63.025 - posta elettronica avv. scialanca studioscialanca@libero.it  - P.I. 103890701000
Torna ai contenuti | Torna al menu