CARTELLE DI PAGAMENTO AGENZIA ENTRATE - Studio Legale Scialanca

328 8263025 - 06 9323167
Vai ai contenuti

Menu principale:

ATTIVITA' > DIRITTO TRIBUTARIO

CARTELLE DI PAGAMENTO

DELLA  PUBBLICA AMMINISTRAZIONE



Le cartelle di pagamento sono atti con cui la pubblica amministrazione avvia il procedimento per la riscossione dei crediti. I crediti richiesti possono essere di varia natura, quali ad esempio:

- violazioni del codice della strada: in questo caso è importante che il cittadino verifichi di aver ricevuto il verbale di accertamento sotteso oppure l'ordinanza-ingiunzione prefettizia laddove sia stato proposto ricorso al Prefetto competente;

- tasse e tributi compresi bollo auto e canone rai e in questo caso competente a decidere sull’impugnazione sarà la Commissione Tributaria

Diversi sono i termini entro i quali deve essere notificato l’atto e variano a seconda del credito vantato dalla pubblica amministrazione.

Per quanto riguarda la liquidazione automatica ex art. 36 bis D.P.R. 600/1973 la cartella di pagamento  deve essere notificata entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione mentre  nel caso di sanzioni amministrative per violazione alle norme del codice della strada, il termine è pari a cinque anni dalla commessa infrazione.

Pertanto qualora la cartella sia notificata in data successiva alla scadenza di detti termini la stessa deve ritenersi nulla per intervenuta prescrizione dei crediti.

L’eventuale giudizio di impugnazione dovrà essere intrapreso nel termine di:
-  sessanta giorni dalla notifica della cartella di pagamento nel caso di debiti tributari;
-  quaranta giorni nel caso di recupero di contributi previdenziali;
-  trenta giorni nel caso di sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada qualora si facciano valere vizi dell’iscrizione a ruolo per mancata notifica dell’atto presupposto.

Se vuoi avere maggiori informazioni su questo argomento

puoi compilare il MODULO RICHIESTA INFORMAZIONI

RIceverai in tempi brevissimi una risposta al tuo quesito.



studioscialanca@libero.it
PEC: pina.scialanca@oav.legalmail.it    

P.IVA 03890701000

Privacy Policy
+39 06.93.23.167
+39 328.82.63.025

Corso Matteotti, 149 - Albano Laziale ( Rm)
Torna ai contenuti | Torna al menu