PREAVVISO ED ISCRIZIONE DI FERMO AMMINISTRATIVO - STUDIO LEGALE SCIALANCA

STUDIO LEGALE SCIALANCA

Vai ai contenuti

Menu principale:

PREAVVISO ED ISCRIZIONE DI FERMO AMMINISTRATIVO

ATTIVITA' > DIRITTO TRIBUTARIO







Il fermo amministrativo è un atto con cui le amministrazioni o gli enti competenti, tramite i concessionari della riscossione, "bloccano" un bene mobile del debitore  iscritto in pubblici registri -  quali ad esempio gli autoveicoli - al fine di riscuotere i crediti non pagati che possono riferirsi a tributi, tasse oppure a multe relative ad infrazioni al Codice della Strada.

A seguito dell'iscrizione del fermo la disponibilità del veicolo è limitata fino a quando il debitore non saldi il proprio debito e provveda a cancellarne l'iscrizione dal PRA.
Per i veicolo sottoposti a tale sanzione infatti vige il divieto di circolazione e di radiazione dal PRA con demolizione o esportazione. La circolazione con un veicolo sottoposto a fermo amministrativo comporta inoltre una multa compresa tra 714 euro e 2.859 euro, oltre alla confisca del mezzo.

L’iscrizione di un fermo amministrativo deve essere preceduto da un preavviso volto ad informare il debitore della procedura esecutiva in corso e, seconda delle somme vantate nella cartella esattoriale, al preavviso di fermo amministrativo può affiancarsi il sollecito di pagamento.

Per debiti inferiori a 2000 euro devono esserci due "promemoria" inviati al debitore a distanza di due mesi, prima di iscrivere il fermo amministrativo al PRA in assenza dei quali il fermo dovrà considerarsi illegittimo.

Sia il preavviso che la comunicazione di iscrizione del fermo amministrativo sono atti autonomamente impugnabili con ricorso innanzi al Giudice ordinario ovvero innanzi alla Commissione Tributaria qualora il credito vantato riguardi tasse o tributi.




STUDIO LEGALE SCIALANCA - Corso Matteotti, 149 - Albano Laziale (Rm)

P.IVA 03890701000
Torna ai contenuti | Torna al menu